Svindal trionfa a Kitzbuehel
January 25th, 2013

Svindal aggiunge Kitzbuehelalla sua lista di successi

Ad Aksel Lund Svindal non si poteva rifutare la prima Classica tra le vittorie, ovvero una vittoria a Kitzbuehel. Dopo ben 33 gare effettuate a Kitzbuehel e Wengen, Il Ribelle di Coppa del Mondo HEAD ha aggiunto il Super G di Kitzbuehel alla sua lista di successi. “Lo senti in ogni intervista,” Svindal . ha dichiarato ”Oggi sono riuscito a gestire la pressione e ad utilizzarla a mio favore.” Con Mathias Mayer secondo e Christof Innerhofer terzo , Kjetil Jansrud (4°), Ted Ligety (6°) e Johan Clarey (7°) è stata un agiornata eccezionale per i Ribelli di Coppa delMondo HEAD.

Mentre Svindal é abituato a vestire il pettorale rosso delleader in Coppa del Mondo, per il giovane Mathias Mayer, questo é stato il suo primo podio in Coppa del Mondo e ha dichiarato dopo la gara: “E' pazzesco,” un Mayercon gli occhi spalancati. “Bisogna prendersi molti rischi per venir giù e avere successo, non sono contrario al rischio ovviamente, se sai che sta andando bene e lo senti lo devi dimostrare sempre.” Mayer ha dovuto terminare la gara per rendersi conto di essere al comando della classifica provvisoria e vedere il numero uno sullo schermo proprio di fianco a suo nome " una sensazione di felicità, di pazzia" ha spiegato dopo la gara.

Kitzbuehel ha un'atmosfera unica ed particolare, Patrice Morisad, e il suo coach francese, hanno preparato una corsa molto particolare in cui 15 atleti non sono riusciti a terminare la gara, una gara in cui gli atleti dovevano rimanere ben concentrati. Durante la sua prestazione, Svindal ha ammesso che Kitzbuehel iè qualcosa in cui bisogna avere i nervi saldi e l'attenzione alta, anche selui spesso * sempre molto nervoso qui.

Questa è la 20esima vittoria in carriera per Svindal la sua prima a Kitzbuehel. Con il vincitore della gara che ha visto il proprio nome scritto sulla Gondola a Hahnenkammbahn, Svindal ha sentito sparire la pressione. Con ben 171 punti in classifica di specialità che lo separano dal secondo, Matteo Marsaglia, e due gare alla fine della stagione, Svindal deve difendere la sua leadership.

Risultati:
1. Aksel Lund Svindal (NOR) HEAD
2. Mathias Mayer (AUT) HEAD
3. Christof Innerhofer (ITA)
4. Kjetil Jansrud (NOR) HEAD
6. Ted Ligety (USA) HEAD
7. Johan Clarey (FRA) HEAD
11. Georg Streitberger (AUT) HEAD
26. Gauthier de Tessieres (FRA) HEAD
28. Ben Thomsen (CAN) HEAD