MIKHAIL YOUZHNY VINCE IL TITOLO NEL TORNEO DI GSTAAD

July 29th, 2013

Mikhail Youzhny vince il suo primo titolo ATP dopo 18 mesi e il nono della carriera, sconfiggendo Robin Haase, 6-3, 6-4, in una finale tutta HEAD dell' Open Svizzero.

Youzhny, che gioca con la racchetta HEAD YouTek™ IG Extreme, ha incrementato il suo record di vittorie, 5-0, contro il suo compagno Ribelle HEAD. Il No.33 del mondo ha sollevato il suo ultimo trofeo a Zagabria, nel gennaio 2012, mentre quello sulla terra rossa risale a più di tre anni fa, al torneo di Monaco.

"Sono davvero felice. Quando vinci un torneo, non importa come hai giocato o chi hai sconfitto", ha detto il primo vincitore russo del torneo di Gstaad, dopo la vittoria di Yevgeny Kafelnikov, nel 1995. "La mia ultima vittoria risale all'inizio dell'anno, quindi un po' di tempo fa. Sto cercando di allenarmi al meglio per diventare più solido ad un alto livello".

"Quando leggi solo il risultato, tutto sembra facile, ma non è così. Ho fatto solo un break in entrambi i set. Ogni partita è stata difficile. E' stata una settimana pesante ma alla fine è andata molto bene".

Haase, che gioca con la HEAD YouTek™ IG Prestige, ha fatto il suo debutto in questo torneo dopo avere vinto, per due anni di fila, il torneo di Kitzbuehel in Austria, dove scenderà di nuovo in campo per difendere il titolo. "Non stavo bene lo scorso weekend e avevo problemi al ginocchio, che era molto gonfio. Ma ora sono qui, pronto per il prossimo torneo e questo è importante", ha commentato il giocatore Tedesco, detto "il montanaro". "L'altitudine si adatta perfettamente con il mio gioco e per questo riesco a gestirla molto bene".

Ad Atlanta, il Ribelle HEAD Kevin Anderson, che gioca con la YouTek™ IG Prestige, si è avvicinato alla vittoria avendo addirittura due match point. Il Sudafricano ha raggiunto la finale ma è stato sconfitto da Isner, 6-7(3), 7-6(2), 7-6(2), dopo tre ore intense di battaglia. "Ho cercato di sfruttare tutte le occasioni che ho avuto ma alla fine non ce l'ho fatta a concludere", ha detto Anderson.


Close