Il cuore Anfibio di Lignano

Il cuore Anfibio di Lignano

 

Nel weekend 27 e 28 Aprile si sono avvicendati eventi ad alto livello per il territorio italiano :

4° Triathlon Sprint gold città di Lignano Memorial Renzo Ardito, gara inserita in 3 circuiti uno locale la FVGTRICUP, uno nazionale la Adriatic Spring TriCup e quello internazionale Alpe Adria con Austria, Croazia e Slovenia, un circuito di otto gare (2 per nazione).

A cui si sono aggiunti la Domenica, il 1° Duathlon Kids e il 6° Amphibianman Swimrun, gara di qualificazione per Aquaticrunner, che in totale hanno portato a Lignano oltre 800 atleti provenienti da 5 nazioni.

Vittoria per Elisa Marcon (The Hurricane Team) e Federico Pagotto (Silca Ultralite Triathlon)

La gara femminile era la mattina con partenza alle 10:30, la Marcon da dominato la gara fin dall'inizio restando sempre nella testa ella corsa.

MARCON ELISA THE HURRICANE S.S.D.1:01:31, seconda PAPAIS SARA, T.D. RIMINI a +50" e a chiudere il podio femminile CASSINARI CATERINA, THE HURRICANE S.S.D. a +3'12''

La gara maschile partiva alle 14:25, Lazzarretto è uscito dall'acqua davanti a Pagotto di 17 secondi, ma nella frazione bike è stato superato, chiudendo la gara con soli 4 secondi davanti all'atleta della T41.

PAGOTTO FEDERICOITA, SILCA ULTRALITE con 0:55:28, secondo LAZZARETTO MIRKO , T41 a +4" e a chiudere il podio maschile CHIODO ALBERTO , THE HURRICANE S.S.D.  a +41"

La sezione bike, studiata fino ai minimi dettagli con la polizia locale, ha reso il percorso velocissimo e senza curve a gomito, diventando cosi ancora più sicura.

La gara GOLD è stata di altissimo livello a detta degli atleti premiati sul podio.

Con questo eventi Lignano si conferma una delle migliori location in Italia dove praticare Triathlon. Tante le collaborazioni con le molte realtà locali, dalla Zero Bike, al nucleo radio soccorso, alla Motostaffetta Friulana, alla Lifeguard Accademy, e molte altre, segno questo che la sinergia a Lignano fa la differenza.

La gara era inserita in 3 circuiti uno locale la FVGTRICUP, uno nazionale la Adriatic Spring TriCup e quello internazionale Alpe Adria con Austria, Croazia e Slovenia, un circuito di otto gare (2 per nazione). La Domenica c'era il 1° Duathlon Kids e il 6° Amphibianman Swimrun, gara di qualificazione per Aquaticrunner, che hanno portato a Lignano nel weekend oltre 800 atleti a gareggiare provenienti da 5 nazioni.

6° AMPHIBIANMAN SWIMRUN LIGNANO

Oltre novanta gli iscritti, ma partirono circa la metà di atleti super allenati, a causa della condizioni meteo: di 15 gradi la temperatura dell'acqua e di 10 quella dell'aria, con onde molto alte e corrente contraria dalla nuotata molto tecnica, alla ricerca di una slot per il mondiale individuale.

La gara assegnava, infatti, non solo il titolo regionale Swimrun Csen per il Friuli Venezia Giulia, vinto da Giulia Colussi dello Jalmicco Triathlon e da Valerio Nadin del TriTeamPordenone (1:58:41), ma anche alcune slot per accedere ad Aquaticrunner, il mondiale individuale di Swimrun del prossimo 8 settembre.

Tra agli uomini abbiamo assistito a un testa a testa tra Nagl e Vita, fino all'ultima frazione di nuoto quando l'austriaco stacca l'italiano con un gap che non verrà più recuperato.

Sul podio, nell'ordine, Norbert Nagl (1:54:35) con Alessandro Vita (1:55:04) e Tiziano Borghesi (1:56:12), terzo a pari merito con Andrea Di Giorgio. Prima donna assoluta Giulia Colussi (2:17:32), seguita da Maura Sergon (2:19:16) e da Roberta Fedeli (2:21:35).

Abbiamo raccolto dalla viva voce dei finisher Fatica e puro entusiasmo, soddisfatti per l'esperienza a dir poco "scandinava" nell'Alto Adriatico in una gara, la prima disputata fuori dai confini svedesi, nel 2014, nonché la prima mai organizzata in Italia nel mese di aprile, dalle condizioni meteo per una prova da veri mutanti  AMPHIBIANMAN!!!